Guide
Saldo Imu e Tasi: scadenza al 18 dicembre 2017
Pubblicata il 07 dicembre 2017
di Celeste Vivenzi
Come noto entro il 18 dicembre 2017 va effettuato il pagamento della seconda rata IMU e TASI  relativa all'anno 2017 sulla base delle delibere (aliquote, detrazioni ecc. ) per il 2017 che  dovevano essere  adottate entro il 31 marzo 2017 e pubblicate sul sito del MEF entro il 28/10/2017 ( in caso di mancata pubblicazione nei termini, l’imposta va calcolata sulla base delle aliquote e detrazioni deliberate dal Comune per l'anno precedente ( in presenza  di  una delibera pubblicata entro il termine del 28 ottobre 2017 ma  successivamente ripubblicata oltre tale data con la nota “errata corrige”, a causa di un errore intervenuto nella prima pubblicazione, ai fini del versamento deve essere preso in considerazione la seconda pubblicazione  come precisato dal Comunicato stampa MEF del 16/11/2017).
Altre edizioni
  • Le comunicazioni di anomalia per volume d'affari non congruo: analisi aspetti principali
    Pubblicata il 01 dicembre 2017
    di Celeste Vivenzi
    A  seguito  delle forme di collaborazione tra Fisco e contribuente introdotte dalla Legge di stabilità 2015 (compliance fiscale), l'Agenzia delle entrate, con un  Provvedimento datato 08 novembre 2017, ha dettato le regole per la comunicazione ai contribuenti delle anomalia derivanti dal confronto tra  i dati indicati nel quadro VE del modello  IVA 2016 e i dati comunicati con lo spesometro annuale del 2015. L'approfondimento sul tema è di Celeste Vivenzi
  • Secondo acconto imposte e Ivs/Gestione separata: scadenza al 30 novembre 2017
    Pubblicata il 23 novembre 2017
    di Celeste Vivenzi
    Entro il prossimo 30 novembre 2017 scade la 2° o unica rata degli acconti 2017 relativi alle imposte IRPEF, IRES, IRAP, alla “cedolare secca” sulle locazioni di immobili abitativi, alle imposte patrimoniali su immobili e attività finanziarie all’estero (IVIE e IVAFE), all’imposta sostitutiva per i “minimi” per i “contribuenti forfettari di cui alla legge n.190-2014”. 
  • Modello redditi 2017: le sanzioni per gli intermediari fiscali
    Pubblicata il 16 novembre 2017
    di Celeste Vivenzi
    La scadenza ordinaria per l'invio del modello redditi 2017 è terminata in data 31 ottobre 2017 e risulta pertanto importante esaminare la normativa sanzionatoria prevista per l'intermediario fiscale. Come noto la  trasmissione telematica del modello redditi può essere effettuata direttamente, tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate ovvero tramite “intermediari abilitati “ (iscritti nell’Albo dei consulenti del lavoro e dei commercialisti ed esperti contabili ,iscritti al 30/9/93 nei ruoli dei periti ed esperti tenuti dalle CCIAA per la categoria tributi, CAF, iscritti negli Albi degli avvocati ,associazioni sindacali di categoria tra imprenditori, iscritti nel Registro dei revisori contabili, coloro che esercitano abitualmente l’attività di consulenza fiscale ecc.). 
  • Il TFM agli amministratori: focus sulla tassazione e sull'incasso giuridico
    Pubblicata il 09 novembre 2017
    di Celeste Vivenzi
    Come noto il Trattamento di fine mandato è una specifica indennità che l'impresa si impegna a corrispondere all'Amministratore a fine mandato e l'importo deve essere stabilito da delibera Assembleare e non riguarda gli Amministratori rientranti nell'ambito del lavoro autonomo. Il trattamento di fine mandato viene regolato in maniera diversa in presenza o meno di una documentazione “recante data certa “che attribuisce all'Amministratore il diritto a questa indennità. L'approfondimento è di Celeste Vivenzi
  • Modello 730 rettificativo: scadenza al 10 novembre 2017
    Pubblicata il 02 novembre 2017
    di Celeste Vivenzi
    Come noto è appena scaduto il termine del 25 ottobre 2017 per la presentazione del “modello 730 integrativo a favore “riguardante il contribuente che ha inviato un modello 730/2017 e che, oltre i termini di presentazione ordinari, si accorge di aver commesso errori od omissioni la cui correzione comporta un maggior rimborso, un minor debito o non influisce sulla determinazione dell’imposta scaturita dalla dichiarazione originaria.
  • Dichiarazione dei redditi e visto di conformità: controlli prima dell'invio del 31 ottobre 2017
    Pubblicata il 26 ottobre 2017
    di Celeste Vivenzi
    Come noto l’art. 3 del Decreto Legge n. 50/2017 ha introdotto alcune novità in materia di utilizzo in “compensazione orizzontale” dei crediti d’imposta, disponendo la riduzione  da Euro  15.000 ad  euro   5.000 del limite  annuo di utilizzo dei crediti tributari oltre il quale è obbligatorio il visto di conformità (o dichiarazione sostitutiva dell’organo di controllo) ; ci si riferisce a compensazioni con  crediti relativi alle imposte sui redditi e alle relative addizionali, alle ritenute alla fonte, alle imposte sostitutive delle imposte sul reddito e all'imposta regionale sulle attività produttive (il limite di  euro 5.000 va riferito alla singola tipologia di credito emergente dalla dichiarazione). L'approfondimento è di Celeste Vivenzi 
  • Modello 730-2017 integrativo: scadenza al 25 ottobre 2017
    Pubblicata il 19 ottobre 2017
    di Celeste Vivenzi
    L'approfondimento è di Celeste Vivenzi
  • Comunicazione fatture emesse e ricevute: focus in vista della scadenza del 28 settembre 2017
    Pubblicata il 14 settembre 2017
    di Celeste Vivenzi
    Il Decreto Legge  n. 193/2017 ha disposto, per effetto di una modifica dell’art. 21 del D.L. 78/2010 per le operazioni effettuate dal 2017, l’obbligo di comunicazione periodico dei dati delle fatture emesse e ricevute (si riferisce alle fatture emesse, indipendentemente dalla loro registrazione, e alle fatture ricevute e alle bollette doganali, annotate nel registro degli acquisti). L'approfondimento è di Celeste Vivenzi
  • Comunicazione Dati Iva TR. 2017: scadenza al 18 settembre
    Pubblicata il 07 settembre 2017
    di Celeste Vivenzi
    Come noto il nuovo art. 21-bis del Decreto Legge n. 78/2010 prevede l’obbligo per i soggetti passivi di trasmettere i dati contabili riepilogativi delle liquidazioni periodiche (mensili o trimestrali) da presentare anche nel caso di liquidazione con eccedenza a credito (come confermato nelle istruzioni del Modello). Per quanto riguarda la trasmissione dei dati relativi al 2 trimestre 2017 per i contribuenti trimestrali ovvero ai mesi di aprile maggio e giugno 2017 per i soggetti mensili la scadenza è fissata al 16 settembre 2017 (termine spostato al 18 settembre 2017 in quanto la giornata del 16 cade di sabato). L'approfondimento è di Celeste Vivenzi
Pagina 1 | 2 | 3 | ...19 successiva >>