Guide
Modello redditi 2017: le sanzioni per gli intermediari fiscali
Pubblicata il 16 novembre 2017
di Celeste Vivenzi
La scadenza ordinaria per l'invio del modello redditi 2017 è terminata in data 31 ottobre 2017 e risulta pertanto importante esaminare la normativa sanzionatoria prevista per l'intermediario fiscale. Come noto la  trasmissione telematica del modello redditi può essere effettuata direttamente, tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate ovvero tramite “intermediari abilitati “ (iscritti nell’Albo dei consulenti del lavoro e dei commercialisti ed esperti contabili ,iscritti al 30/9/93 nei ruoli dei periti ed esperti tenuti dalle CCIAA per la categoria tributi, CAF, iscritti negli Albi degli avvocati ,associazioni sindacali di categoria tra imprenditori, iscritti nel Registro dei revisori contabili, coloro che esercitano abitualmente l’attività di consulenza fiscale ecc.). 
Altre edizioni
  • Bilancio: guida alla procedura per l'approvazione
    Pubblicata il 30 novembre -0001
    di Celeste Vivenzi
    Le modalità di approvazione del bilancio sono diverse a seconda del tipo si società interessate. Il termine ordinario per l'approvazione del bilancio è regolato dall'art. 2364 del c.c.  e dall'art. 2478-bis  che prevedono per entrambe le tipologie societarie un termine non superiore ai 120 giorni dalla chiusura dell'esercizio; per la validità dell'Assemblea occorre la presenza del seguente quorum: -S.P.A. E SAPA deve essere presente almeno il 50% del capitale sociale (lo Statuto può prevedere anche percentuali maggiori); -S.R.L. deve essere rappresentato almeno il 50% del Capitale sociale.   Ecco una guida utile alla procedura
  • GUIDA ALL'AUTOLIQUIDAZIONE DEL PREMIO INAIL 2013-2014
    Pubblicata il 30 novembre -0001
    di Celeste Vivenzi
  • Bilancio 2014: La gestione contabile delle imposte nel bilancio relativo al periodo 2013
    Pubblicata il 30 novembre -0001
    di Celeste Vivenzi
      Il rispetto dei principi di competenza e di rappresentazione veritiera e corretta della situazione patrimoniale  e finanziaria e del risultato d'impresa nella prospettiva di continuità aziendale, comporta che, come  indicato nel documento OIC n. 25, le imposte siano imputate tenendo in considerazione le differenze temporanee che comportano un'anticipazione  del carico fiscale rispetto al principio di  competenza (imposte anticipate). L'approfondimento è a cura di Celeste Vivenzi
Prima << << precedente 17 | 18 | Pagina 19