Il Consulente 1081
Studi di settore 2012 - 2014: la comunicazione delle anomalie
1081 numero 16 anno 2016 - focus a cura di Celeste Vivenzi

L'approfondimento sul tema è a cura di Celeste Vivenzi

Come noto, la Legge di Stabilità 2015 , Legge n.190-2014, ha introdotto una specifica forma di “collaborazione”  tra contribuente ed Agenzia Entrate (compliance fiscale e ravvedimento operoso),  che consiste nella messa  a disposizione del contribuente (o del suo intermediario) “degli elementi e delle informazioni in suo possesso  acquisiti direttamente o pervenuti da terzi, relativi anche ai ricavi e compensi, ai redditi, al volume d’affari e al valore della produzione”, nonché a deduzioni/detrazioni d’imposta. Con il “Provvedimento n. 85525/2016 “l’Agenzia delle Entrate ha predisposto l’invio delle comunicazioni di anomalia ai fini degli studi di settore per il triennio 2012-2014 riguardanti 62 tipologie di anomalie ovvero: - 54 casi che riguardano esclusivamente attività d’impresa; - 3 casi che riguardano esclusivamente attività professionali; - 5 casi che riguardano entrambe le tipologie di reddito. L'invio della comunicazione di anomalia può essere fatta agli intermediari delegati se il contribuente ha effettuato tale scelta nel modello Unico e se l’intermediario ha accettato di ricevere le comunicazioni ovvero, in mancanza di delega, tramite Pec con invito ad accedere al proprio cassetto fiscale (l'invio potrà inoltre essere effettuato tramite mail o SMS, nel caso dei soggetti direttamente abilitati ai servizi telematici delle Entrate).L’Agenzia inserisce quindi nel “cassetto fiscale” dell’interessato (a cui può accedere anche l’eventuale intermediario delegato) la comunicazione in oggetto e le stesse informazioni sono messe a disposizione anche della Guardia di Finanza (per accedere al cassetto fiscale occorre essere in possesso del PIN specifico). Tra le principali anomalie segnalate si possono identificare le seguenti problematiche : - incoerenza tra rimanenze finali del periodo 2013 e  le esistenze iniziali relative al periodo 2014 ;- incoerenza tra la mancata indicazione del valore dei beni strumentali e l’indicazione delle relative quote di ammortamento  nel modello;- incoerenza nella gestione del magazzino (durata delle scorte molto alta e, comunque, superiore a quella registrata mediamente per le imprese del settore) ; - presenza di soci con percentuale di lavoro prestato inferiore al 50% ;-  incoerenze dovute alla non corretta indicazione del  numero di “Soci o associati che prestano attività nello studio” (per gli studi associati) ;- numero di “Ore settimanali dedicate all’attività”  ; -numero di “Settimane di lavoro nell’anno” ; - incoerenze conseguenti l’indicazione per gli anni , 2012, 2013 e 2014  della causa di esclusione dagli studi riconducibile ad “Altre situazioni di non normale svolgimento dell’attività” – codice “7” ; - Imprese che hanno indicato utili spettanti agli associati in partecipazione con apporto di solo lavoro e non hanno indicato il numero e/o la percentuale di lavoro prestato dagli associati ; -imprese che hanno indicato spese per la locazione di immobili e che hanno omesso di indicare le relative superfici delle unità locali utilizzate ;- soggetti che presentano incongruenze tra i dati indicati nel quadro F - Elementi contabili e quelli corrispondenti dichiarati nel quadro T - Congiuntura economica ;-  imprese che presentano incongruenze tra studio di settore presentato e dati strutturali indicati ai fini dell’applicazione degli studi di settore .

Il  Contribuente / Intermediario delegato può fornire spiegazioni  attraverso la compilazione della comunicazione utilizzando il software “Comunicazioni Anomalie 2016”  e , in presenza di errori , è possibile decidere di regolarizzare la propria posizione  ricorrendo al ravvedimento operoso a prescindere dal fatto che la violazione sia già stata constatata o che siano iniziati accessi, ispezioni, verifiche o altre attività di controllo, fatta salva la formale notifica di un atto di liquidazione, di irrogazione delle sanzioni o, in generale, di accertamento” e/o delle comunicazioni di irregolarità e degli esiti del controllo formale (il contribuente deve quindi presentare una dichiarazione integrativa con il modello studi compilato correttamente unitamente al versamento delle maggiori imposte se dovute). La normativa non prevede alcun termine entro cui il soggetto interessato debba procedere ad inviare i chiarimenti relativi alle comunicazioni di anomalie da studi di settore e l'invio può pertanto essere espletato fino a quando l'apposito canale telematico rimarrà aperto. 

Condividi
Array
(
    [USER] => anclsu-com
    [HOME] => /var/www/vhosts/anclsu.com
    [FCGI_ROLE] => RESPONDER
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_UNIQUE_ID] => Wg@A3YAvpg42RgEjN4F2gQAAAJg
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URL] => /milleottantuno/leggi/correttivo-jobs-act-pubblicati-i-decreti-aggiornati/3
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/milleottantuno/leggi/correttivo-jobs-act-pubblicati-i-decreti-aggiornati/3
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_STATUS] => 200
    [REDIRECT_REDIRECT_UNIQUE_ID] => Wg@A3YAvpg42RgEjN4F2gQAAAJg
    [REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URL] => /milleottantuno/leggi/correttivo-jobs-act-pubblicati-i-decreti-aggiornati/3
    [REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/milleottantuno/leggi/correttivo-jobs-act-pubblicati-i-decreti-aggiornati/3
    [REDIRECT_REDIRECT_STATUS] => 200
    [REDIRECT_UNIQUE_ID] => Wg@A3YAvpg42RgEjN4F2gQAAAJg
    [REDIRECT_SCRIPT_URL] => /milleottantuno/leggi/correttivo-jobs-act-pubblicati-i-decreti-aggiornati/3
    [REDIRECT_SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/milleottantuno/leggi/correttivo-jobs-act-pubblicati-i-decreti-aggiornati/3
    [REDIRECT_STATUS] => 200
    [UNIQUE_ID] => Wg@A3YAvpg42RgEjN4F2gQAAAJg
    [SCRIPT_URL] => /milleottantuno/leggi/correttivo-jobs-act-pubblicati-i-decreti-aggiornati/3
    [SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/milleottantuno/leggi/correttivo-jobs-act-pubblicati-i-decreti-aggiornati/3
    [proxy-nokeepalive] => 1
    [HTTP_HOST] => anclsu.com
    [HTTP_X_REAL_IP] => 54.166.188.64
    [HTTP_X_ACCEL_INTERNAL] => /internal-nginx-static-location
    [HTTP_CONNECTION] => close
    [HTTP_ACCEPT_ENCODING] => x-gzip, gzip, deflate
    [HTTP_USER_AGENT] => CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)
    [HTTP_ACCEPT] => text/html,application/xhtml+xml,application/xml;q=0.9,*/*;q=0.8
    [PATH] => /usr/local/sbin:/usr/local/bin:/usr/sbin:/usr/bin
    [SERVER_SIGNATURE] => 
    [SERVER_SOFTWARE] => Apache
    [SERVER_NAME] => anclsu.com
    [SERVER_ADDR] => 176.227.172.127
    [SERVER_PORT] => 80
    [REMOTE_ADDR] => 54.166.188.64
    [DOCUMENT_ROOT] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs
    [REQUEST_SCHEME] => http
    [CONTEXT_PREFIX] => 
    [CONTEXT_DOCUMENT_ROOT] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs
    [SERVER_ADMIN] => lacatena@solcom.it
    [SCRIPT_FILENAME] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs/www/capitoli1081.php
    [REMOTE_PORT] => 53160
    [REDIRECT_QUERY_STRING] => title=correttivo-jobs-act-pubblicati-i-decreti-aggiornati&page=3
    [REDIRECT_URL] => /capitoli1081.php
    [GATEWAY_INTERFACE] => CGI/1.1
    [SERVER_PROTOCOL] => HTTP/1.0
    [REQUEST_METHOD] => GET
    [QUERY_STRING] => title=correttivo-jobs-act-pubblicati-i-decreti-aggiornati&page=3
    [REQUEST_URI] => /milleottantuno/leggi/correttivo-jobs-act-pubblicati-i-decreti-aggiornati/3
    [SCRIPT_NAME] => /www/capitoli1081.php
    [PHP_SELF] => /www/capitoli1081.php
    [REQUEST_TIME_FLOAT] => 1510965469.9744
    [REQUEST_TIME] => 1510965469
)
1
;