Il Consulente 1081
Un sindacato forte e autorevole, proiettato nel XXI secolo
1081 numero 17 anno 2016 - editoriale a cura di Francesco Longobardi - Presidente Nazionale Ancl - SU

Il saluto del Presidente Nazionale Ancl uscente 

L’Associazione Nazionale Consulenti del Lavoro si incontra a Roma dal 24 al 26 ottobre in occasione del XXVI congresso nazionale per eleggere i suoi nuovi organi dirigenti ed è doveroso da parte mia, al termine dei due mandati consentiti dallo statuto, rivedere e rileggere i nove anni esaltanti e densi di avvenimenti che hanno visto la nostra Associazione protagonista delle importanti evoluzioni che hanno interessato il mondo del lavoro nel nostro Paese.

Tre sono stati i campi di intervento privilegiato nei quali il gruppo dirigente uscente è stato particolarmente impegnato: quello della formazione, per far crescere in tutti i sensi la categoria; quello del confronto con i vari attori del processo legislativo sulle numerosissime riforme intervenute in questi anni e infine quello della tutela dei Consulenti del Lavoro iscritti all’ANCL rispetto alle varie difficoltà che essi incontrano nel quotidiano confronto con la pubblica amministrazione.

Sul piano della formazionel’Ancl, anche grazie alla collaborazione del Centro Studi nazionale, ha impresso una vera e propria svolta, da un lato curando con particolare attenzione la qualità dei docenti ma anche e soprattutto collegando i qualificatissimi contributi di carattere scientifico con le esigenze operative dei Consulenti ai quali, peraltro, è stato attribuito un ruolo di primo piano nei vari eventi. Non è un caso che il mio ultimo intervento da Presidente risalga a qualche giorno fa, proprio in occasione dell’ultimo incontro del Corso di Formazione Specialistica ideato, organizzato e promosso dall’Ancl per analizzare il Jobs Act: nel corso della mia presidenza, ho sempre e fortemente creduto nel fabbisogno formativo e nella necessità di sostenere e incrementare le occasioni formative, perché sono la sostanza della qualità delle nostre prestazioni professionali. Colgo l’occasione per rispondere a qualcuno che ha spesso sostenuto che queste iniziative dell’Ancl siano duplicazioni di altre iniziative formative messe in campo dall’Ordine Nazionale e dalla Fondazione Studi.

Rispondo che se è vero, come è vero, che a livello territoriale spesso c’è la condivisione delle iniziative formative di altri ordini professionali, allora è vero che c’è un crescente fabbisogno di formazione che anche l’Ancl vuole colmare, ritenendo di farlo anche esprimendo le eccellenze dei relatori individuati.

 

I nostri interventi in campo normativosono stati incessanti: si può dire che abbiamo “inondato” il Ministero del lavoro, l’INPS e il Parlamento con i nostri documenti, supportati dalle nostre audizioni, per cercare di rettificare i vari provvedimenti e di correggere certe prassi.

Abbiamo seguito l’iter di tutti i decreti, e ultimamente del decreto correttivo, in tutte le loro fasi, elaborando una infinità di documenti e di comunicati stampa e sobbarcandoci una serie di viaggi a Roma per incontrare diversi parlamentari e dirigenti ministeriali.

Ricordo ad esempio il nostro impegno al momento della emanazione del decreto legislativo n. 23 del 2015 sulle cd. tutele crescenti, quando il governo era sotto pressione sulla faccenda dei licenziamenti collettivi e si trattava di prevedere o meno la reintegrazione in caso di violazione dei criteri di scelta, una cosa che ha sempre procurato grandissimi problemi alle aziende e a noi consulenti del lavoro quando siamo purtroppo chiamati a gestire gli esuberi di personale. Nel silenzio più assordante di tutte le associazioni di categoria e dei vari ordini professionali, solo l’ANCL ha avuto il coraggio di fare un comunicato stampa in cui sostenevamo la posizione del governo sul punto ed infatti quella posizione è passata.

Nel corso dell’iter del correttivo abbiamo conosciuto la Senatrice Parente che più di ogni altro esponente politico ha mostrato interesse e disponibilità, comprendendo che non ci facevamo portatori di interessi di parte, quanto dell’interesse generale di ottimizzazione della qualità delle leggi che siamo chiamati per primi ad applicare.

I risultati di questo costante impegno sono stati significativi: oltre le più recenti ed importanti modifiche ottenute rispetto al testo iniziale del decreto correttivo in materia di voucher, cassa integrazione e trasmissione telematica delle dimissioni, ricordo anche la proroga del termine per la sanatoria delle associazioni in partecipazione, l’esclusione della reintegrazione per violazione dei criteri di scelta nei licenziamenti collettivi, ecc. Ancora, proprio qualche giorno fa abbiamo discusso col Ministero del Lavoro importanti modifiche del decreto sulla Cigo e sollecitato riscontro ai nostri interpelli in materia di ispezioni in agricoltura e sicurezza/lavoro, ottenendo risposte rassicuranti.

È importante sottolineare che questa intensa azione di sensibilizzazione del legislatore l’abbiamo realizzata con il contributo di tutta la categoria. Abbiamo sempre chiesto a tutti gli iscritti di inviarci suggerimenti, di segnalarci problemi applicativi che poi noi trasformavamo in proposte di modifica della legge.

È quello che è accaduto ad esempio per i voucher: sono stati i colleghi a segnalarci l’uso abnorme e distorto dell’istituto, prima ancora che esso emergesse nelle statistiche e sono sempre stati i colleghi a suggerirci il rimedio - l’individuazione preventiva della esatta collocazione temporale della prestazione - che noi poi abbiamo riportato alla sen. Parente e che il Governo ha infine recepito nel correttivo.

Su diversi temi, in altre parole, il sindacato “ha fatto il suo mestiere” che è quello di elaborare rivendicazioni e proposte, ascoltando anche la base, con il fine di perseguire il bene dell’iscritto e anche della categoria e dell’intero mondo del lavoro.

In particolare, proprio nella tutela dei Consulenti iscrittiabbiamo impegnato soprattutto il nostro Ufficio Legale che ha risposto a centinaia di quesiti ma ha anche avviato una serie di cause pilota contro le azioni più discutibili degli organi di vigilanza: cito solo le cause avviate contro la famosa Operazione Poseidone dell’INPS che hanno portato risultati molto positivi, probabilmente decisivi, in questa assurda vicenda.

Alla luce di tutto ciò sento di poter affermare che l’ANCL-SU che si avvia al Congresso è un sindacato unito, coeso e forte: una voce autorevole nel panorama lavoristico nazionale che nessuno potrà più ignorare.

In questi anni abbiamo tracciato una strada e abbiamo dimostrato che quando si fanno proposte serie, rispondenti a esigenze reali e qualificate si viene ascoltati. Mi preme ringraziare tutti coloro che in questi anni hanno riposto in me la loro fiducia e che mi hanno sostenuto. L’augurio che rivolgo ai nuovi organi dirigenziali è quello di continuare con costanza, tenacia e convinzione a battersi per gli ideali della nostra Associazione e a cercare sempre occasioni di confronto, con i colleghi prima e con gli attori del processo legislativo poi. 

Condividi
Array
(
    [USER] => anclsu-com
    [HOME] => /var/www/vhosts/anclsu.com
    [FCGI_ROLE] => RESPONDER
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_UNIQUE_ID] => Wg@Bn8NBqqPzdNn9Rd71RgAAABU
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URL] => /milleottantuno/leggi/il-26-congresso-nazionale-ancl/1
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/milleottantuno/leggi/il-26-congresso-nazionale-ancl/1
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_STATUS] => 200
    [REDIRECT_REDIRECT_UNIQUE_ID] => Wg@Bn8NBqqPzdNn9Rd71RgAAABU
    [REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URL] => /milleottantuno/leggi/il-26-congresso-nazionale-ancl/1
    [REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/milleottantuno/leggi/il-26-congresso-nazionale-ancl/1
    [REDIRECT_REDIRECT_STATUS] => 200
    [REDIRECT_UNIQUE_ID] => Wg@Bn8NBqqPzdNn9Rd71RgAAABU
    [REDIRECT_SCRIPT_URL] => /milleottantuno/leggi/il-26-congresso-nazionale-ancl/1
    [REDIRECT_SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/milleottantuno/leggi/il-26-congresso-nazionale-ancl/1
    [REDIRECT_STATUS] => 200
    [UNIQUE_ID] => Wg@Bn8NBqqPzdNn9Rd71RgAAABU
    [SCRIPT_URL] => /milleottantuno/leggi/il-26-congresso-nazionale-ancl/1
    [SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/milleottantuno/leggi/il-26-congresso-nazionale-ancl/1
    [proxy-nokeepalive] => 1
    [HTTP_HOST] => anclsu.com
    [HTTP_X_REAL_IP] => 54.166.188.64
    [HTTP_X_ACCEL_INTERNAL] => /internal-nginx-static-location
    [HTTP_CONNECTION] => close
    [HTTP_ACCEPT_ENCODING] => x-gzip, gzip, deflate
    [HTTP_USER_AGENT] => CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)
    [HTTP_ACCEPT] => text/html,application/xhtml+xml,application/xml;q=0.9,*/*;q=0.8
    [PATH] => /usr/local/sbin:/usr/local/bin:/usr/sbin:/usr/bin
    [SERVER_SIGNATURE] => 
    [SERVER_SOFTWARE] => Apache
    [SERVER_NAME] => anclsu.com
    [SERVER_ADDR] => 176.227.172.127
    [SERVER_PORT] => 80
    [REMOTE_ADDR] => 54.166.188.64
    [DOCUMENT_ROOT] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs
    [REQUEST_SCHEME] => http
    [CONTEXT_PREFIX] => 
    [CONTEXT_DOCUMENT_ROOT] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs
    [SERVER_ADMIN] => lacatena@solcom.it
    [SCRIPT_FILENAME] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs/www/capitoli1081.php
    [REMOTE_PORT] => 53225
    [REDIRECT_QUERY_STRING] => title=il-26-congresso-nazionale-ancl&page=1
    [REDIRECT_URL] => /capitoli1081.php
    [GATEWAY_INTERFACE] => CGI/1.1
    [SERVER_PROTOCOL] => HTTP/1.0
    [REQUEST_METHOD] => GET
    [QUERY_STRING] => title=il-26-congresso-nazionale-ancl&page=1
    [REQUEST_URI] => /milleottantuno/leggi/il-26-congresso-nazionale-ancl/1
    [SCRIPT_NAME] => /www/capitoli1081.php
    [PHP_SELF] => /www/capitoli1081.php
    [REQUEST_TIME_FLOAT] => 1510965663.5852
    [REQUEST_TIME] => 1510965663
)
1
;