Il Consulente 1081
Equo compenso e appalti: la discussa sentenza del Consiglio di Stato
1081 numero 1 anno 2018 - news a cura di Dario Montanaro - Presidente Nazionale Ancl SU
Approfondimento di Dario Montanaro – Presidente nazionale ANCL pubblicato su "Italia Oggi" del 13 ottobre 2017
Sono giorni che nel mondo delle professioni si discute della sentenza n. 294 emessa dal Consiglio di Stato il 3 ottobre2017. Questa pronuncia – che segna una discutibile svolta della giurisprudenza nell’ambito dei contratti d’appalto sottoscritti con la Pubblica Amministrazione – interviene in un momento storico, forse decisivo per la riqualificazione delle professioni. Da diversi mesi, infatti, è in atto l’iter parlamentare per l’approvazione della legge sull’equo compenso.
Inizialmente pensato esclusivamente per le sole professioni legali, introducendo anche la nullità dell’accordo concluso tra avvocato e committente “forte” (ovvero banche, assicurazioni o imprese di grandi dimensioni) qualora il compenso pattuito non fosse stato proporzionato alla quantità e alla qualità del lavoro svolto ed alle caratteristiche della prestazione legale, il disegno di legge è diventato oggetto d’interesse di tutte le categorie appartenenti al
mondo della libera professione (consulenti del lavoro, commercialisti etc.). Infatti, è noto che il ddl sull’equo compenso per la categoria degli avvocati è stato collegato nel dibattito parlamentare al ddl dedicato ad una remunerazione proporzionata di tutte le prestazioni professionali, comprese anche quelle non ordinistiche (cfr. L. n. 4/2013).
Se da una parte, dunque, il parlamento cerca di disegnare una nuova disciplina volta a consegnare delle regole ad un mercato – quello della libera professione – che è stato sempre dipinto come uno spazio privo di regolamentazione, dall’altra la giurisprudenza amministrativa rivisita le caratteristiche del «contratto a titolo oneroso» nell’ambito dell’appalto ex art. 3 d.lgs. 12 aprile 2016, n. 50, in una fase in cui anche il consulente del lavoro rincorre il mercato
dei servizi per la Pubblica Amministrazione. Per il Consiglio di Stato, il contratto a titolo oneroso disciplinato dal d.lgs. n. 50/2016 «può assumere per il contratto pubblico un significato attenuato o in parte diverso rispetto all’accezione tradizionale» poiché il vincitore della gara d’appalto, nel momento realizzativo dell’oggetto del contratto rispetto al quale non riceve nessun compenso se non una somma a titolo di rimborso spese documentate, ne può ricavare «altri vantaggi, economicamente apprezzabili anche se non direttamente finanziari, potenzialmente derivanti dal contratto». Di conseguenza, la prestazione professionale «non può essere considerata come vicenda gratuita, ma va posta in stretta relazione, nei termini propri dell’equilibrio sinallagmatico, con il valore della controprestazione»,
ovvero un «ritorno d’immagine» professionale. L’orientamento dei giudici fa leva anche sull’entrata nel mercato dei contratti pubblici del c.d. terzo settore, soggetti che perseguono scopi sociali e mutualistici ma non di lucro. A questi soggetti non è possibile estendere il c.d. principio dell’utile necessario. Secondo i giudici, questa apertura interpretativa consente di ritenere che l’utile finanziario non è elemento indispensabile per la serietà e l’affidabilità dell’offerta, che non può essere – tornando al caso di specie – valutata solo ed esclusivamente in relazione al compenso economico del professionista. Questo orientamento sembra non aver risentito della modifica del d.lgs. n. 50/2016, che all’art. 24, comma 8, così come modificato dal d.lgs. n. 56/2017, introduce un equo compenso anche per i contratti pubblici quale «importo da porre a base di gara dell'affidamento». In tale quadro, è possibile ipotizzare che la richiesta proveniente del mondo della rappresentanza delle professioni di intervenire sul tema dell’equo compenso sia stata generata non solo dall’esigenza di porre delle regole in un mercato tradizionalmente “libero” ma anche da un’avvertita responsabilità di arginare quelle pessime pratiche al ribasso che stesso il mondo professionale ha generato.
Condividi
Array
(
    [USER] => anclsu-com
    [HOME] => /var/www/vhosts/anclsu.com
    [FCGI_ROLE] => RESPONDER
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_UNIQUE_ID] => Wo666GhguvjdSCv3uZX-hgAAABA
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URL] => /milleottantuno/leggi/per-l-ancl-al-via-un-intenso-2018/1
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/milleottantuno/leggi/per-l-ancl-al-via-un-intenso-2018/1
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_STATUS] => 200
    [REDIRECT_REDIRECT_UNIQUE_ID] => Wo666GhguvjdSCv3uZX-hgAAABA
    [REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URL] => /milleottantuno/leggi/per-l-ancl-al-via-un-intenso-2018/1
    [REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/milleottantuno/leggi/per-l-ancl-al-via-un-intenso-2018/1
    [REDIRECT_REDIRECT_STATUS] => 200
    [REDIRECT_UNIQUE_ID] => Wo666GhguvjdSCv3uZX-hgAAABA
    [REDIRECT_SCRIPT_URL] => /milleottantuno/leggi/per-l-ancl-al-via-un-intenso-2018/1
    [REDIRECT_SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/milleottantuno/leggi/per-l-ancl-al-via-un-intenso-2018/1
    [REDIRECT_STATUS] => 200
    [UNIQUE_ID] => Wo666GhguvjdSCv3uZX-hgAAABA
    [SCRIPT_URL] => /milleottantuno/leggi/per-l-ancl-al-via-un-intenso-2018/1
    [SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/milleottantuno/leggi/per-l-ancl-al-via-un-intenso-2018/1
    [proxy-nokeepalive] => 1
    [HTTP_HOST] => anclsu.com
    [HTTP_X_REAL_IP] => 54.226.33.117
    [HTTP_X_ACCEL_INTERNAL] => /internal-nginx-static-location
    [HTTP_CONNECTION] => close
    [HTTP_ACCEPT_ENCODING] => x-gzip, gzip, deflate
    [HTTP_USER_AGENT] => CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)
    [HTTP_ACCEPT] => text/html,application/xhtml+xml,application/xml;q=0.9,*/*;q=0.8
    [PATH] => /usr/local/sbin:/usr/local/bin:/usr/sbin:/usr/bin
    [SERVER_SIGNATURE] => 
    [SERVER_SOFTWARE] => Apache
    [SERVER_NAME] => anclsu.com
    [SERVER_ADDR] => 176.227.172.127
    [SERVER_PORT] => 80
    [REMOTE_ADDR] => 54.226.33.117
    [DOCUMENT_ROOT] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs
    [REQUEST_SCHEME] => http
    [CONTEXT_PREFIX] => 
    [CONTEXT_DOCUMENT_ROOT] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs
    [SERVER_ADMIN] => admin@anclsu.com
    [SCRIPT_FILENAME] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs/www/capitoli1081.php
    [REMOTE_PORT] => 57395
    [REDIRECT_QUERY_STRING] => title=per-l-ancl-al-via-un-intenso-2018&page=1
    [REDIRECT_URL] => /capitoli1081.php
    [GATEWAY_INTERFACE] => CGI/1.1
    [SERVER_PROTOCOL] => HTTP/1.0
    [REQUEST_METHOD] => GET
    [QUERY_STRING] => title=per-l-ancl-al-via-un-intenso-2018&page=1
    [REQUEST_URI] => /milleottantuno/leggi/per-l-ancl-al-via-un-intenso-2018/1
    [SCRIPT_NAME] => /www/capitoli1081.php
    [PHP_SELF] => /www/capitoli1081.php
    [REQUEST_TIME_FLOAT] => 1519303400.5299
    [REQUEST_TIME] => 1519303400
)
1
;