News
Compliance fiscale e controlli formali: scadenza al 02 ottobre 2017
news 25 settembre 2017 - a cura di Celeste Vivenzi

Fissato al 2 ottobre 2017 il termine per   l'invio di documenti e chiarimenti dovuti per i controlli formali sulle dichiarazioni dei redditi del 2015

Come noto  negli ultimi tempi sono abbastanza frequenti  i “Comunicati dell'Agenzia delle Entrate” in materia di “compliance fiscale” e , dal punto di vista pratico, l'operazione consiste nell'invio  di apposite “Comunicazioni” ai Contribuenti interessati al fine di evidenziare elementi di incongruenza nel loro comportamento (la lettera inviata ai contribuenti afferma  che, secondo quanto risulta dai dati, non sono stati dichiarati redditi derivanti ad esempio da un
contratto di locazione di un immobile, un reddito da lavoro dipendente, una plusvalenza, un reddito di partecipazione in società, ecc.).In buona sostanza si tratta di una nuova strategia di lotta all’evasione fiscale volta ad incentivare gli adempimenti spontanei, ovvero la cosiddetta “compliance“ con lo scopo di aumentare il gettito fiscale. L'Agenzia delle Entrate mette quindi a disposizione i dati in suo possesso per consentire al contribuente che riconosce l’errore, di sanarlo in maniera spontanea, grazie alla riduzione delle sanzioni applicabili in sede di accertamento e grazie alla presentazione di una dichiarazione integrativa  (il documento  inviato riporta  l’identificativo della comunicazione; i redditi che dai dati presenti in Anagrafe tributaria non risultano dichiarati; una tabella di dettaglio delle categorie reddituali alle quali si riferiscono i redditi segnalati unitamente alle  istruzioni sull’utilizzo del “Cassetto fiscale” e di “CIVIS” e sulle “modalità di compilazione della dichiarazione integrativa”).Con un comunicato del 02 Agosto 2017 l'Agenzia delle Entrate ha fissato al 2 ottobre 2017 il termine per   l'invio di documenti e chiarimenti dovuti per i controlli formali sulle dichiarazioni dei redditi del 2015 ovvero per rispondere alle comunicazioni inviate per rimediare a errori o dimenticanze sui redditi dichiarati (si è trattato di una vera e propria proroga feriale). L'oggetto del contendere, come specificato nel comunica del 02 agosto 2017, sono le comunicazioni inviate dall’Agenzia nei mesi di maggio, giugno e nei primi giorni di luglio relative a varie tipologie di reddito, per il periodo d’imposta 2013 e delle comunicazioni relative ai dati degli studi di settore presentati dai contribuenti per il triennio 2013-2015.Il Contribuente interessato dalle comunicazioni può adottare il seguente comportamento:

a)      in presenza di dati corretti riportati nella dichiarazione originale: comunicare il fatto all’Agenzia delle Entrate entro il 2 ottobre 2017, indicando eventuali elementi, fatti e circostanze non conosciuti dal Fisco, evitando che l’anomalia possa trasformarsi in un possibile avviso di accertamento.

b)      Al fine di comunicare i fatti all'Agenzia delle Entrate si possono utilizzare i seguenti metodi:

1) Centri di assistenza multicanale (Cam) dell’Agenzia delle Entrate ai numeri telefonici 848.800.444 da telefono fisso e 06.96668907 da cellulare, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17, selezionando l’opzione “servizi con operatore - comunicazione direzione centrale accertamento”;

2) Direzione Provinciale di competenza;

3) uffici territoriali della Direzione Provinciale dell’Agenzia delle Entrate.

4) presenza effettiva di errori nella dichiarazione originale: provvedere alla correzione della dichiarazione attraverso la presentazione di una “integrativa” ed usufruire della procedura del ravvedimento operoso come previsto dal Decreto Legislativo n.158/2015.

Condividi
Array
(
    [USER] => anclsu-com
    [HOME] => /var/www/vhosts/anclsu.com
    [FCGI_ROLE] => RESPONDER
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_UNIQUE_ID] => WjXTBaA@WDweluvedNz5qQAAAIA
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URL] => /news/item/18290/
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/news/item/18290/
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_STATUS] => 200
    [REDIRECT_REDIRECT_UNIQUE_ID] => WjXTBaA@WDweluvedNz5qQAAAIA
    [REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URL] => /news/item/18290/
    [REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/news/item/18290/
    [REDIRECT_REDIRECT_STATUS] => 200
    [REDIRECT_UNIQUE_ID] => WjXTBaA@WDweluvedNz5qQAAAIA
    [REDIRECT_SCRIPT_URL] => /news/item/18290/
    [REDIRECT_SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/news/item/18290/
    [REDIRECT_STATUS] => 200
    [UNIQUE_ID] => WjXTBaA@WDweluvedNz5qQAAAIA
    [SCRIPT_URL] => /news/item/18290/
    [SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/news/item/18290/
    [proxy-nokeepalive] => 1
    [HTTP_HOST] => anclsu.com
    [HTTP_X_REAL_IP] => 54.145.51.250
    [HTTP_X_ACCEL_INTERNAL] => /internal-nginx-static-location
    [HTTP_CONNECTION] => close
    [HTTP_ACCEPT_ENCODING] => x-gzip, gzip, deflate
    [HTTP_USER_AGENT] => CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)
    [HTTP_ACCEPT] => text/html,application/xhtml+xml,application/xml;q=0.9,*/*;q=0.8
    [HTTP_IF_MODIFIED_SINCE] => Tue, 17 Oct 2017 03:59:37 GMT
    [PATH] => /usr/local/sbin:/usr/local/bin:/usr/sbin:/usr/bin
    [SERVER_SIGNATURE] => 
    [SERVER_SOFTWARE] => Apache
    [SERVER_NAME] => anclsu.com
    [SERVER_ADDR] => 176.227.172.127
    [SERVER_PORT] => 80
    [REMOTE_ADDR] => 54.145.51.250
    [DOCUMENT_ROOT] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs
    [REQUEST_SCHEME] => http
    [CONTEXT_PREFIX] => 
    [CONTEXT_DOCUMENT_ROOT] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs
    [SERVER_ADMIN] => lacatena@solcom.it
    [SCRIPT_FILENAME] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs/www/viewnews.php
    [REMOTE_PORT] => 49510
    [REDIRECT_QUERY_STRING] => id=18290
    [REDIRECT_URL] => /viewnews.php
    [GATEWAY_INTERFACE] => CGI/1.1
    [SERVER_PROTOCOL] => HTTP/1.0
    [REQUEST_METHOD] => GET
    [QUERY_STRING] => id=18290
    [REQUEST_URI] => /news/item/18290/
    [SCRIPT_NAME] => /www/viewnews.php
    [PHP_SELF] => /www/viewnews.php
    [REQUEST_TIME_FLOAT] => 1513476869.8284
    [REQUEST_TIME] => 1513476869
)
1
;