News
Intermediari fiscali: scadenza per le risposte alle anomalie fissata al 16 ottobre 2017
news 02 ottobre 2017 - a cura di Celeste Vivenzi

L'Agenzia delle Entrate ha posticipato il termine 16 ottobre 2017

L'Agenzia delle Entrate  nei mesi scorsi (per la precisione a partire dal 24 luglio 2017) ha provveduto attraverso il “canale telematico Entratel”, a segnalare agli intermediari le irregolarità  nell’attività di trasmissione delle dichiarazioni fiscali risultanti dall’incrocio dei dati presenti nel Sistema informativo dell’Anagrafe tributaria con riferimento all’anno 2013 (si rammenta che nell’ipotesi in cui non siano forniti elementi che dimostrino la regolarità delle dichiarazioni, scatta la sanzione da euro 516,46 a 5.164,56 euro a carico dell’intermediario). La regola generale vigente prevede che in caso di ricevimento della comunicazione di anomalia l'Intermediario ha 30 giorni di tempo dal ricevimento dell’avviso per rispondere all'Amministrazione finanziari ma l'Agenzia delle Entrate, a seguito del periodo feriale, ha posticipato il termine 16 ottobre 2017 (Comunicato Stampa del 12 luglio 2017). Al fine di rispondere correttamente a tali comunicazioni l'intermediario fiscale deve attenersi alle seguenti modalità operative:

a) utilizzo l'applicativo In.Te.S.A: l’intermediario incaricato deve verificare sul proprio canale Entratel l’eventuale presenza di avvisi di irregolarità trasmessi in merito al periodo di imposta relativo al 2013 e attraverso il canale in oggetto (accessibile all’interno del portale Entratel) fornire elementi e/o chiarimenti in relazione ai casi segnalati ovvero allegare eventuale documentazione a supporto entro la data del 16 ottobre 2017;

b) risposte con il canale In.Te.S.A :  la Direzione Centrale Audit comunicherà agli interessati l’esito  dell’istruttoria  in relazione ai casi segnalati.

Si ricorda che qualora non vengano forniti elementi utili alla verifica della regolarità dell’attività di trasmissione telematica, si procederà alla contestazione delle irregolarità e all’irrogazione della sanzione della sanzione prevista dall’art. 7 bis, Decreto Legislativo n. 241/1997, da parte della Direzione Regionale competente. Come noto gli Intermediari abilitati interessati sono i soggetti obbligati all’invio delle dichiarazioni fiscali appartenenti alle seguenti categorie: consulenti del lavoro; dottori commercialisti ed esperti contabili ; iscritti alla data del 30 settembre 1993 nei ruoli dei periti ed esperti tenuti dalle camere di commercio per la sub categoria tributi, in possesso di diploma di laurea in giurisprudenza o economia e commercio o equipollenti o di diploma di ragioneria; iscritti negli albi degli avvocati ; iscritti nel registro dei revisori contabili  (D.Lgs. n. 88/1992); associazioni sindacali di categoria tra imprenditori (art. 32, comma 1, D.Lgs. n. 241/1997); associazioni che raggruppano prevalentemente soggetti di minoranze etnico-linguistiche; CAF-dipendenti; CAF-imprese; Notai iscritti nel ruolo indicato nell’art. 24, legge n. 89/1913; soggetti che esercitano abitualmente l’attività di consulenza fiscale;- iscritti negli albi dei dottori agronomi e dei dottori forestali, degli agrotecnici e dei periti agrari. Tali intermediari sono tenuti all’invio telematico, sia delle dichiarazioni da loro predisposte per conto dei clienti, sia delle dichiarazioni predisposte direttamente dal contribuente per le quali hanno assunto l'impegno alla trasmissione  telematica ( il  contribuente ha sempre  comunque il dovere di verificare il puntuale rispetto degli adempimenti dell’intermediario segnalando eventuali inadempienze a qualsiasi ufficio  fiscale della regione in cui è fissato il proprio domicilio  ovvero  rivolgersi ad altro intermediario per la trasmissione telematica della dichiarazione  onde evitare sanzioni).

Condividi
Array
(
    [USER] => anclsu-com
    [HOME] => /var/www/vhosts/anclsu.com
    [FCGI_ROLE] => RESPONDER
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_UNIQUE_ID] => WjXRJLzaw7Dwk8Y0P7LY1gAAABQ
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URL] => /news/item/18297/
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/news/item/18297/
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_STATUS] => 200
    [REDIRECT_REDIRECT_UNIQUE_ID] => WjXRJLzaw7Dwk8Y0P7LY1gAAABQ
    [REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URL] => /news/item/18297/
    [REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/news/item/18297/
    [REDIRECT_REDIRECT_STATUS] => 200
    [REDIRECT_UNIQUE_ID] => WjXRJLzaw7Dwk8Y0P7LY1gAAABQ
    [REDIRECT_SCRIPT_URL] => /news/item/18297/
    [REDIRECT_SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/news/item/18297/
    [REDIRECT_STATUS] => 200
    [UNIQUE_ID] => WjXRJLzaw7Dwk8Y0P7LY1gAAABQ
    [SCRIPT_URL] => /news/item/18297/
    [SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/news/item/18297/
    [proxy-nokeepalive] => 1
    [HTTP_HOST] => anclsu.com
    [HTTP_X_REAL_IP] => 54.145.51.250
    [HTTP_X_ACCEL_INTERNAL] => /internal-nginx-static-location
    [HTTP_CONNECTION] => close
    [HTTP_ACCEPT_ENCODING] => x-gzip, gzip, deflate
    [HTTP_USER_AGENT] => CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)
    [HTTP_ACCEPT] => text/html,application/xhtml+xml,application/xml;q=0.9,*/*;q=0.8
    [HTTP_IF_MODIFIED_SINCE] => Tue, 17 Oct 2017 04:00:55 GMT
    [PATH] => /usr/local/sbin:/usr/local/bin:/usr/sbin:/usr/bin
    [SERVER_SIGNATURE] => 
    [SERVER_SOFTWARE] => Apache
    [SERVER_NAME] => anclsu.com
    [SERVER_ADDR] => 176.227.172.127
    [SERVER_PORT] => 80
    [REMOTE_ADDR] => 54.145.51.250
    [DOCUMENT_ROOT] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs
    [REQUEST_SCHEME] => http
    [CONTEXT_PREFIX] => 
    [CONTEXT_DOCUMENT_ROOT] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs
    [SERVER_ADMIN] => lacatena@solcom.it
    [SCRIPT_FILENAME] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs/www/viewnews.php
    [REMOTE_PORT] => 49438
    [REDIRECT_QUERY_STRING] => id=18297
    [REDIRECT_URL] => /viewnews.php
    [GATEWAY_INTERFACE] => CGI/1.1
    [SERVER_PROTOCOL] => HTTP/1.0
    [REQUEST_METHOD] => GET
    [QUERY_STRING] => id=18297
    [REQUEST_URI] => /news/item/18297/
    [SCRIPT_NAME] => /www/viewnews.php
    [PHP_SELF] => /www/viewnews.php
    [REQUEST_TIME_FLOAT] => 1513476388.9912
    [REQUEST_TIME] => 1513476388
)
1
;