News
Le proposte dell’Ancl presentate al Festival del Lavoro
copertina 06 ottobre 2017 - a cura di Giovanni Piglialarmi

Il 30 settembre si è concluso il Festival del Lavoro e nell’arco dei tre giorni, l’Ancl non ha fatto mancare i propri contributi utili ad arricchire proposte e dibattiti riguardanti il mondo del lavoro, dell’impresa e delle professioni

Attraverso l’iniziativa law cooking, l’Associazione ha lanciato una serie di proposte, che attraversano trasversalmente la regolazione del lavoro, della fiscalità e più in generale degli strumenti utili allo svolgimento della professione del consulente del lavoro. In materia di fiscalità, l’Ancl ha annunciato che si attiverà per stipulare convenzioni e collaborazioni di importante utilità per gli associati per facilitare la gestione della fiscalità, della contabilità aziendale e societaria delle imprese assistite dai consulenti del lavoro, di raccogliere buone pratiche e schemi organizzativi per migliorare la qualità e l’efficienza dei consulenti associati. Già da qualche mese, infatti, l’Associazione ha avviato sul proprio sito (www.anclsu.com) un’indagine sulla contrattazione integrativa negli studi professionali dei consulenti del lavoro. Tra le proposte di particolar interesse, è anche quella relativa all’estensione del mercato – nel quale opera il consulente del lavoro – verso l’assistenza alle pubbliche amministrazioni, attraverso la partecipazione ai bandi di gara degli enti pubblici per la gestione del personale e della contabilità. Come associazione di categoria, l’Ancl si propone a tal proposito di sviluppare un sistema di servizi adatti specificamente per la pubblica amministrazione, così da facilitare l’inserimento della categoria in questa fetta di mercato. Anche sul versante della certificazione dei contratti, l’Ancl ha proposto di rafforzare il progetto Asseco – la piattaforma digitale per l’asseverazione dei contratti di lavoro stipulati per conto delle imprese assistite – creando un’aggregazione operativa coordinata tra i colleghi che possa garantire una certa qualità del servizio. Obiettivo della neo-presidenza è anche quello di rafforzare il servizio offerto sul territorio dalle Unioni Provinciali dell’Ancl, migliorandone i servizi, intensificando i corsi di aggiornamento, sviluppando  partenariati con altre organizzazioni presenti sul territorio. La “mappatura dei nuovi lavori” è un’altra proposta originale presentata dall’Ancl, mirata a ricercare nuove opportunità per i giovani consulenti. E’ questa una priorità per la nuova dirigenza dell’Associazione. Si tratta di mappare tutti i servizi che il consulente può offrire e costruire dei percorsi di formazione e specializzazione aumentando così la professionalità degli operatori. Questo progetto è connesso alla proposta “Consulente specialista”, un percorso formativo che l’Ancl costruisce sugli associati che vogliano specializzarsi in un determinato servizio da offrire alle imprese. Altra proposta di particolare interesse è il “Progetto praticanti”, un progetto formativo volto a contribuire alla costruzione di un percorso solido del praticante consulente che si prepara nei 18 mesi ad affrontare l’esame di abilitazione. La presenza di crescenti criticità e l’estremizzazione della burocrazia nella gestione del contenzioso previdenziale richiede, secondo l’Associazione, che venga avviata una profonda riflessione sul sistema attuale. Per queste motivazioni, l’Ancl ha proposto di tracciare una nuova e più efficace strada che porti ad una gestione del contenzioso ove sia garantita la terzietà dell’organo giudicante. Troppo spesso, peraltro, il contribuente si vede “schiacciato” dall’indifferenza e mancato rispetto dei termini, rispetto ai quali l’amministrazione non viene mai sanzionata. Occorre infatti riportare il contenzioso amministrativo nell’area dell’equità e del rispetto. Con l’iniziativa “credito sicuro”, infine, l’Ancl ha proposto di attivare una collaborazione con le più affidabili società di recupero del credito assicurando così agli iscritti la possibilità di recuperare i compensi per il lavoro svolto.

 

 

Progetto Erasmus E. Y., l’Ancl si propone come organizzazione intermediaria.

 

Il 29 settembre è stato presentato il progetto Erasmus E.Y. al quale l’Ancl parteciperà nei prossimi mesi come organizzazione intermediaria. L’obiettivo del progetto è quello di ampliare l’attività dell’Ancl verso le opportunità offerte dall’Unione Europea. L’Associazione, infatti, intende partecipare al bando per la selezione di enti che agiranno in qualità di «organizzazioni intermediarie per l’attuazione a livello locale» del progetto «Erasmus Giovani Imprenditori o aspiranti tali». Questo programma di mobilità – che è in parte simile a quello già conosciuto per gli studenti – si concentra sulle relazioni business-to-business, cioè sostiene le organizzazioni che siano in grado di creare punti di contatto sul territorio per agevolare l’incontro tra giovani imprenditori e imprenditori già affermati dell’Unione Europea. Il ruolo dell’Associazione quale centro di contatto locale in ambito europeo permetterebbe ai consulenti del lavoro associati di utilizzare questa opportunità strategica per offrire professionalità agli imprenditori emergenti e creare occasioni di sviluppo personale. Ad illustrare le caratteristiche del progetto sono state la Dott.ssa Elisabetta Marziali, membro dell’ufficio di presidenza dell’Ancl, e l’Avv. Paola Cherchi dello studio legale Cherchi&Partners, giurista specializzata in progettazione per la gestione dei fondi europei, che supporterà l’Associazione nella fase esecutiva del progetto.

 

Comunicazione commerciale: un tassello importate per il consulente del lavoro.

 

Il 28 settembre, l’Ancl ha presentato il progetto sulla comunicazione commerciale ed il marketing utile alla categoria professionale. L’Associazione ha deciso di puntare su questo progetto per migliorare l’immagine ed il valore economico della comunità dei consulenti del lavoro. Infatti, obiettivo principale dell’iniziaitva è quella di tutelare il valore, la competenza e l’esperienza dei consulenti del lavoro rispetto alle tendenze che il mercato del settore sta mostrando, ossia una forte concorrenza sui servizi afferenti la gestione del personale generata dal crescente numero di prodotti messi sul mercato da società specializzate. Il Dott. Fabrizio Manca ha illustrato il progetto, articolato su quattro punti: studio del messaggio pubblicitario teso a mettere in evidenza le peculiari competenze del consulente del lavoro; individuazione dei migliori canali di comunicazione; verifica del sistema di competizione, in particolare con riguardo alle società di software specialistici che aggrediscono il mercato del consulente del lavoro; inserimento in quelle aree di mercato oggi non riservate al consulente.

 

Al Festival del Lavoro nasce una collaborazione tra Ancl e i consulenti inglesi.

 

Tra i diversi progetti presentati dall’Ancl durante il Festival del Lavoro, di particolare interesse è stato quello relativo alla nascita di una collaborazione con un’associazione professionale di diritto inglese, finalizzata al riconoscimento della funzione e delle competenze specifiche del consulente del lavoro anche in territorio britannico. Con questo progetto, l’Ancl ha voluto creare un canale di comunicazione internazionale, per far riconoscere nel consulente competenze e professionalità specifiche in materia di gestione del personale e della contabilità. Il progetto è mirato in particolar modo a creare opportunità di scambi di incarichi tra professionisti qualificati , che abbiano seguito specifici corsi di formazione. A presentare l’iniziativa è stato Luca Bonati, membro dell’ufficio di presidenza dell’Ancl e Patrizia Magni, consulente del lavoro di Varese ma operante nel Regno Unito già da diversi anni.

Condividi
Array
(
    [USER] => anclsu-com
    [HOME] => /var/www/vhosts/anclsu.com
    [FCGI_ROLE] => RESPONDER
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_UNIQUE_ID] => WeV-0PvuHMxBNH9@xpMFXQAAAEg
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URL] => /news/item/18311/
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/news/item/18311/
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_STATUS] => 200
    [REDIRECT_REDIRECT_UNIQUE_ID] => WeV-0PvuHMxBNH9@xpMFXQAAAEg
    [REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URL] => /news/item/18311/
    [REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/news/item/18311/
    [REDIRECT_REDIRECT_STATUS] => 200
    [REDIRECT_UNIQUE_ID] => WeV-0PvuHMxBNH9@xpMFXQAAAEg
    [REDIRECT_SCRIPT_URL] => /news/item/18311/
    [REDIRECT_SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/news/item/18311/
    [REDIRECT_STATUS] => 200
    [UNIQUE_ID] => WeV-0PvuHMxBNH9@xpMFXQAAAEg
    [SCRIPT_URL] => /news/item/18311/
    [SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/news/item/18311/
    [proxy-nokeepalive] => 1
    [HTTP_HOST] => anclsu.com
    [HTTP_X_REAL_IP] => 54.224.155.169
    [HTTP_X_ACCEL_INTERNAL] => /internal-nginx-static-location
    [HTTP_CONNECTION] => close
    [HTTP_ACCEPT_ENCODING] => x-gzip, gzip, deflate
    [HTTP_USER_AGENT] => CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)
    [HTTP_ACCEPT] => text/html,application/xhtml+xml,application/xml;q=0.9,*/*;q=0.8
    [PATH] => /usr/local/sbin:/usr/local/bin:/usr/sbin:/usr/bin
    [SERVER_SIGNATURE] => 
    [SERVER_SOFTWARE] => Apache
    [SERVER_NAME] => anclsu.com
    [SERVER_ADDR] => 176.227.172.127
    [SERVER_PORT] => 80
    [REMOTE_ADDR] => 54.224.155.169
    [DOCUMENT_ROOT] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs
    [REQUEST_SCHEME] => http
    [CONTEXT_PREFIX] => 
    [CONTEXT_DOCUMENT_ROOT] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs
    [SERVER_ADMIN] => lacatena@solcom.it
    [SCRIPT_FILENAME] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs/www/viewnews.php
    [REMOTE_PORT] => 42739
    [REDIRECT_QUERY_STRING] => id=18311
    [REDIRECT_URL] => /viewnews.php
    [GATEWAY_INTERFACE] => CGI/1.1
    [SERVER_PROTOCOL] => HTTP/1.0
    [REQUEST_METHOD] => GET
    [QUERY_STRING] => id=18311
    [REQUEST_URI] => /news/item/18311/
    [SCRIPT_NAME] => /www/viewnews.php
    [PHP_SELF] => /www/viewnews.php
    [REQUEST_TIME_FLOAT] => 1508212688.6131
    [REQUEST_TIME] => 1508212688
)
1
;