News
Welfare aziendale: nuovi piani ed opportunità per i dipendenti
news 10 novembre 2017 - a cura di Admin

L'approfondimento è curato dalla Cdl Marcella Loporchio

Stiamo vivendo un’epoca in cui il termine welfare è diventato uno slogan a volte sinonimo di benessere, a volte d’inclusione per il superamento delle differenze, ma più di tutto resta legato allo “status” aziendale nel quale si vuole fornire dei benefit per migliorare la vita lavorativa dei dipendenti. E’ di questi giorni il piano adottato dalla Philip Morris Italia in cui, welfare – welness e flexible benefit si fondono per offrire le migliori possibilità ai dipendenti, il tutto costruito sulle esigenze dei singoli. A differenza dei piani attualmente adottati in molte aziende, nelle quali ci si limita ai buoni pasto (come se questi potessero rappresentare un welfare aggiunto, ndr) o di benzina e a scelte su portali dedicati dove, spesso, le esigenze dei singoli vengono schedulate in un sistema molto lontano alle proprie, il modello Philip Morris parte invece dalle necessità e dai desideri dei dipendenti. Un cambio di rotta che riparte dal “basso” e che permette di non omologare le esigenze, ma diversificarle a 360°. Partiamo dai punti, che rappresentano lo strumento nel quale sono confluiti i benefit e attraverso i quali si può scegliere, su un portale in continua crescita e modifica, tra le varie offerte in catalogo che spaziano dai viaggi ai corsi di lingue per arrivare al sostegno per i genitori e all’area relax. Di base ci sono dei benefit inattaccabili e uguali per tutti, mentre gli altri sono diversi in base al livello professionale. Un sistema di questo tipo è stato possibile realizzarlo con la partecipazione delle rappresentanze sindacali, che hanno colto l’opportunità di venire incontro alle esigenze diverse dei singoli dipendenti, dell’azienda, che può creare maggiore soddisfazioni nei singoli e dei fruitori che partono dal pilastro Welfare per iniziative in aiuto di sostegno alla famiglia con coperture assicurative e mediche, passano dal pilastro Welness per una conciliazione tra lavoro e benessere fisico e finiscono nel pilastro del Flexible Benefit, nel quale vengono presi in considerazione i gusti, gli stili di vita, le differenze di età e gli indirizzi da parte delle singole persone. Un piano che punta a rendere le persone felici non solo per il lavoro in sé ma soprattutto per QUEL LAVORO in quell’azienda, creando una fidelizzazione e un benessere che va ben oltre il business e che si traduce in produttività e fatturato, con buona pace di tutte le parte sociali che si possono sedere tranquille intorno ad un tavolo bevendo in maniera conviviale. In fin dei conti il benessere passa anche per il gusto!

 

Cdl Marcella Loporchio

Condividi
Array
(
    [USER] => anclsu-com
    [HOME] => /var/www/vhosts/anclsu.com
    [FCGI_ROLE] => RESPONDER
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_UNIQUE_ID] => Wg@GiYAvpg42RgEjN4F2wgAAAJM
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URL] => /news/item/18412/
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/news/item/18412/
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_STATUS] => 200
    [REDIRECT_REDIRECT_UNIQUE_ID] => Wg@GiYAvpg42RgEjN4F2wgAAAJM
    [REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URL] => /news/item/18412/
    [REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/news/item/18412/
    [REDIRECT_REDIRECT_STATUS] => 200
    [REDIRECT_UNIQUE_ID] => Wg@GiYAvpg42RgEjN4F2wgAAAJM
    [REDIRECT_SCRIPT_URL] => /news/item/18412/
    [REDIRECT_SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/news/item/18412/
    [REDIRECT_STATUS] => 200
    [UNIQUE_ID] => Wg@GiYAvpg42RgEjN4F2wgAAAJM
    [SCRIPT_URL] => /news/item/18412/
    [SCRIPT_URI] => http://anclsu.com/news/item/18412/
    [proxy-nokeepalive] => 1
    [HTTP_HOST] => anclsu.com
    [HTTP_X_REAL_IP] => 54.166.188.64
    [HTTP_X_ACCEL_INTERNAL] => /internal-nginx-static-location
    [HTTP_CONNECTION] => close
    [HTTP_ACCEPT_ENCODING] => x-gzip, gzip, deflate
    [HTTP_USER_AGENT] => CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)
    [HTTP_ACCEPT] => text/html,application/xhtml+xml,application/xml;q=0.9,*/*;q=0.8
    [PATH] => /usr/local/sbin:/usr/local/bin:/usr/sbin:/usr/bin
    [SERVER_SIGNATURE] => 
    [SERVER_SOFTWARE] => Apache
    [SERVER_NAME] => anclsu.com
    [SERVER_ADDR] => 176.227.172.127
    [SERVER_PORT] => 80
    [REMOTE_ADDR] => 54.166.188.64
    [DOCUMENT_ROOT] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs
    [REQUEST_SCHEME] => http
    [CONTEXT_PREFIX] => 
    [CONTEXT_DOCUMENT_ROOT] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs
    [SERVER_ADMIN] => lacatena@solcom.it
    [SCRIPT_FILENAME] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs/www/viewnews.php
    [REMOTE_PORT] => 53587
    [REDIRECT_QUERY_STRING] => id=18412
    [REDIRECT_URL] => /viewnews.php
    [GATEWAY_INTERFACE] => CGI/1.1
    [SERVER_PROTOCOL] => HTTP/1.0
    [REQUEST_METHOD] => GET
    [QUERY_STRING] => id=18412
    [REQUEST_URI] => /news/item/18412/
    [SCRIPT_NAME] => /www/viewnews.php
    [PHP_SELF] => /www/viewnews.php
    [REQUEST_TIME_FLOAT] => 1510966921.4483
    [REQUEST_TIME] => 1510966921
)
1
;