Quesiti
Sanzioni Disciplinari
14 dicembre 2017 - n.d. - CCNL applicato:n.d.

Vorrei gentilmente chiedere se la multa, quale provvedimento disciplinare, prevista dall'art. 140 del CCNL studi professionali, deve essere versata all'INPS. In attesa di una risposta, ringrazio anticipatamente e porgo cordiali saluti.

Soluzione proposta:


Risponde l'esperto:

La multa di cui all’art. 140 del CCNL per i dipendenti degli studi professionali e più in generale le sanzioni disciplinari a carattere pecuniario, che si concretizzano nella trattenuta del pagamento della retribuzione oraria in un determinato arco temporale, vanno versate al fondo pensionistico dei lavoratori dipendenti laddove il CCNL (o il contratto aziendale, il regolamento o l’uso aziendale) lo preveda. Diversamente, il datore di lavoro non deve erogare le ore di retribuzione trattenute a titolo di multa paga all’Inps. Il CCNL o il contratto aziendale, il regolamento o l’uso aziendale possono prevedere che gli importi delle sanzioni disciplinari pecuniarie possano essere versati anche a favore delle casse di settore istituite e disciplinate dalla contrattazione collettiva.

Per le aziende che applicano un contratto collettivo che ne prevede il versamento, l’Istituto ha predisposto delle circolari di carattere operativo (cfr. circolare n. 226 del 21 dicembre 1999 e circolare n. 14 del 6 febbraio 2006) che forniscono specifiche indicazioni sull’inserimento dell’importo nel modello DM/10 per il versamento della contribuzione.

Il CCNL per i dipendenti degli studi professionali, all’art. 140, non prevede che le sanzioni disciplinari di carattere pecuniario debbano essere devolute alle varie casse previste dal contratto o all’Inps. Pertanto, la sanzione disciplinare pecuniaria, nel caso di specie, non va liquidita a favore dell’Inps. Si fa presente che va sempre verificata, per prudenza, la eventuale vigenza di un accordo integrativo aziendale e/o territoriale o l’esistenza di un regolamento aziendale o uso aziendale che preveda l’onere per l’impresa di versare l’importo della multa alle casse previste dalla contrattazione o all’Inps.