Quesiti
FSBA
15 marzo 2018 - METALMECCANICI - CCNL applicato:ARTIGIANI METALMECCANICI

Gentilissimi, volevo una precisazione o meglio un confronto sul fondo di solidarietà per l'artigianato, vale a dire se a livello paghe la trattenuta al dipendente deve essere fatta nel metodo a o b:


a) trattenuta dello 0,15% sull'imponibile previdenziale e sull'imponibile fiscale.

b) trattenuta dello 0,15% sul netto in busta al dipendente.


Vi ringrazio.

cordiali saluti

Soluzione proposta:

a) trattenuta dello 0,15% sull'imponibile previdenziale e sull'imponibile fiscale?

Risponde l'esperto:

Per poter rispondere al quesito posto, è necessario fare riferimento al Regolamento Interno del Fondo FSBA . Il Regolamento, all’art. 3, rubricato “Aliquota contributiva”, prevede che “la contribuzione ordinaria a FSBA, stabilita dall’Accordo Interconfederale del 10 dicembre 2015, è pari allo 0,60% della retribuzione imponibile previdenziale. A partire dal 1° gennaio 2016 la contribuzione a FSBA, a carico delle imprese, è pari allo 0,45% della retribuzione imponibile previdenziale. Dal 1° luglio 2016 tale aliquota è incrementata di un’ulteriore quota dello 0,15%, sempre calcolata sulla retribuzione imponibile previdenziale, a carico dei lavoratori, con trattenuta in busta paga. La decorrenza della quota a carico dei lavoratori sarà anticipata al mese di effettiva operatività del Fondo ove la stessa fosse antecedente alla data del 1° luglio 2016”.

Base del calcolo di riferimento è quindi la retribuzione imponibile ai fini previdenziali. La retribuzione imponibile previdenziale sulla quale calcolare le quote variabili della contribuzione destinata a FSBA è determinata in applicazione delle disposizioni generali di legge. La retribuzione imponibile utile al calcolo, pertanto, include anche le mensilità aggiuntive contrattualmente previste. In assenza di retribuzione imponibile previdenziale nel mese (es. maternità, infortunio ecc.), resta comunque dovuta la quota fissa della contribuzione EBNA pari a 7,65 euro a lavoratore.