Il Consulente 1081
Visibilità, autorevolezza e collaborazione: continuiamo a crescere come squadra!
1081 numero 10 anno 2016 - editoriale a cura di Francesco Longobardi

Visibilità, autorevolezza e collaborazione: continuiamo a crescere come squadra!

In questi ultimi dieci anni la categoria è riuscita ad affermarsi grazie alla capacità della dirigenza e al fertile momento di equilibrio e serenità interna. In conclusione del mio mandato tengo a sottolineare proprio questo importante passaggio, perché è anche grazie a questo equilibrio e a queste collaborazioni che la nostra professione ha potuto conquistare spazi e funzioni nuove, si è fatta conoscere ed è diventata centrale nel movimento ordinistico.

Nuove funzioni(come la certificazione dei contratti, la conciliazione, il contenzioso tributario, la mediazione, l'asseverazione dei rapporti di lavoro), una grandissima visibilità mediatica (con presenza costante sulle principali televisioni e testate nazionali) e una eccezionale autorevolezza acquisita con qualificata istituzionale, sono le caratteristiche della nostra professione di oggi. Dobbiamo continuare a impegnarci sempre più sulla formazione continua, credo che bisogna rivisitare il Regolamento e distinguere e separare la procedura di autorizzazione dei soggetti esecutori dell’attività formativa “esterna” tra quelli che sono “associazioni di iscritti agli albi” e “altri soggetti”. Da tale distinzione posta a monte dalla norma, ritengo che sia necessario inserire dei “distinguo” e delle precisazioni rispetto all’attuale bozza di regolamento, tenendo conto delle peculiarità del nostro sistema associativo, per incentivare i nostri associati a cogliere le opportunità formative a loro dedicate.

In questi anni Sindacato e Ordine hanno camminato su binari paralleli, mirando entrambi al bene primario e superiore della categoria. Questo equilibrio è necessario e va mantenuto anche per il futuro se si vogliono garantire le nuove generazioni di professionisti. E’ stato proprio questo l'obiettivo con cui ho guidato l'Ancl in questi anni, superando le numerose difficoltà che mi si sono presentate davanti. Il messaggio che voglio lanciare e lasciare a tutti i colleghi è quello di operare in provincia cosi come abbiamo operato noi in sede nazionale, tenendo dritta la barra del confronto e del rispetto senza se e senza ma. La categoria merita di mantenere il livello che ha raggiunto, per il quale ho dato la mia parte di impegno. Credo e spero che chi mi sostituirà alla guida dell’ANCL, possa proseguire su questa strada che tanto bene ha portato alla nostra professione e alla categoria.

Tengo quindi a manifestare a tutti i dirigenti, in queste mie ultime occasioni convegnistiche in qualità di Presidente Ancl una piena attestazione di stima e apprezzamento per la serietà con cui si è portato avanti il mandato del governo del Sindacato e della Categoria. Ringrazio anche quanti, in ogni ruolo ed in ogni parte, hanno voluto supportarmi – spesso anche sopportarmi – dedicando il proprio tempo al lavoro quotidiano del sindacato e della categoria. E’ evidente quanto sia importante per le componenti di Categoria continuare ad investire nel coinvolgimento reciproco, nella condivisione, nel dialogo, per continuare ad accrescere la forza e la vitalità della categoria stessa. Ecco perché mi attendo un prossimo congresso elettivo di grande partecipazione, non solo numerica, ma soprattutto emotiva, perché sono emozioni e volontà che fanno grande un sindacato. 

Proprio in tema di accrescimento della nostra professione, non posso non soffermarmi sugli inauditi attacchi, anche pubblici, che vengono periodicamente rivolti alla nostra categoria ed alla nostra professione: sono arrivato alla conclusione che proprio la determinazione con cui ormai il Consulente del lavoro è al centro della vita amministrativa, previdenziale, lavoristica e fiscale del nostro sistema, fa paura a qualcuno, o forse genera molte invidie. La realtà è questa: oggi il consulente del lavoro è quel professionista divenuto irrinunciabile per la vita d’impresa, per il progresso del lavoro e per il progresso dell’intera economia e chi tende a ridimenzionarci, non fa altro che rafforzarci.

NOI Consulenti del Lavorosiamo perfettamente coscienti dei livelli di professionalità raggiunti e dei livelli di determinazione che rivestiamo nella politica economica nazionale. NOI Consulenti del Lavoro abbiamo segnalato da tempo la necessità di porre mano ad una riforma globale del mercato del lavoro e delle norme che lo governano. La nostra esperienza professionale specifica, che è a diretto contatto con le esigenze concrete dei lavoratori e delle aziende, specie quelle di piccole e medie dimensioni, ha consentito a NOI Consulenti del Lavoro di individuare numerose criticità del sistema giuslavoristico vigente che si traducono molto spesso in risultati aberranti rispetto agli obiettivi dichiarati.

Quello che i vari riformatori (o sedicenti tali) non riescono a comprendere è che una seria riforma del mercato del lavoro non può essere né pensata né realizzata senza il concorso diretto e concreto degli operatori professionali più direttamente coinvolti. La sussidiarietà e terzietà del consulente del lavoro, specie alla luce della nuova legge sul Jobs Act, rendono la nostra professione quanto mai dinamica ed in movimento continuo.

Permangono una serie di questioni irrisolte in materia di lavoro, opportunità occupazionali, crisi aziendali diffuse e l’Ancl, è impegnata da tempo a produrre contributi, a prospettare soluzioni, a interloquire con il sistema politico, avvertendo puntualmente quanto il nostro sistema sia ancora lontanissimo dalle reali esigenze del Paese, delle imprese, delle aspettative occupazionali di lavoratori e delle loro famiglie.

Non mi stancherò mai di sottolineare il ruolo del Consulente del lavoro al fianco quotidiano delle imprese e dei datori di lavoro per trasferire competenze sempre in evoluzione, e per coadiuvare il saper cogliere le opportunità. Il nostro obbiettivo, è quello di avere un Sindacato presente nella vita pubblica, autorevole, capace di collaborare, di proporre, capace delle risorse che solo una Politica sindacale di larghe ambizioni può mettere in campo, capace di una politica di difesa e di progresso della categoria. Capace di relazionarsi con le altre forze del mondo del lavoro, capace di creare quelle alleanze che diano forza e visibilità e guardare più ampiamente al futuro, in chiave progettuale ed in chiave di ulteriore espansione degli interessi del nostro sindacato.

L’invito è a continuare a fare squadra tutti insieme, senza indecisioni, senza perderci nella polemica, per il migliore nostro futuro, del nostro Sindacato di categoria, delle nostre imprese, e dell’economia di questo Paese.

Condividi
Array
(
    [USER] => anclsu-com
    [HOME] => /var/www/vhosts/anclsu.com
    [FCGI_ROLE] => RESPONDER
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_UNIQUE_ID] => Xv3xPoUMmEkTAWMKIASdDwAAABY
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URL] => /milleottantuno/leggi/ancl-avanti-cosi/1
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URI] => https://anclsu.com/milleottantuno/leggi/ancl-avanti-cosi/1
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_HTTPS] => on
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_STATUS] => 200
    [REDIRECT_REDIRECT_UNIQUE_ID] => Xv3xPoUMmEkTAWMKIASdDwAAABY
    [REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URL] => /milleottantuno/leggi/ancl-avanti-cosi/1
    [REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URI] => https://anclsu.com/milleottantuno/leggi/ancl-avanti-cosi/1
    [REDIRECT_REDIRECT_HTTPS] => on
    [REDIRECT_REDIRECT_STATUS] => 200
    [REDIRECT_UNIQUE_ID] => Xv3xPoUMmEkTAWMKIASdDwAAABY
    [REDIRECT_SCRIPT_URL] => /milleottantuno/leggi/ancl-avanti-cosi/1
    [REDIRECT_SCRIPT_URI] => https://anclsu.com/milleottantuno/leggi/ancl-avanti-cosi/1
    [REDIRECT_HTTPS] => on
    [REDIRECT_STATUS] => 200
    [UNIQUE_ID] => Xv3xPoUMmEkTAWMKIASdDwAAABY
    [SCRIPT_URL] => /milleottantuno/leggi/ancl-avanti-cosi/1
    [SCRIPT_URI] => https://anclsu.com/milleottantuno/leggi/ancl-avanti-cosi/1
    [HTTPS] => on
    [proxy-nokeepalive] => 1
    [HTTP_HOST] => anclsu.com
    [HTTP_X_REAL_IP] => 3.236.15.246
    [HTTP_X_ACCEL_INTERNAL] => /internal-nginx-static-location
    [HTTP_CONNECTION] => close
    [HTTP_USER_AGENT] => CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
    [HTTP_ACCEPT] => text/html,application/xhtml+xml,application/xml;q=0.9,*/*;q=0.8
    [HTTP_ACCEPT_LANGUAGE] => en-US,en;q=0.5
    [HTTP_ACCEPT_ENCODING] => br,gzip
    [PATH] => /usr/local/sbin:/usr/local/bin:/usr/sbin:/usr/bin
    [SERVER_SIGNATURE] => 
    [SERVER_SOFTWARE] => Apache
    [SERVER_NAME] => anclsu.com
    [SERVER_ADDR] => 176.227.172.127
    [SERVER_PORT] => 443
    [REMOTE_ADDR] => 3.236.15.246
    [DOCUMENT_ROOT] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs
    [REQUEST_SCHEME] => https
    [CONTEXT_PREFIX] => 
    [CONTEXT_DOCUMENT_ROOT] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs
    [SERVER_ADMIN] => root@localhost
    [SCRIPT_FILENAME] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs/www/capitoli1081.php
    [REMOTE_PORT] => 52395
    [REDIRECT_QUERY_STRING] => title=ancl-avanti-cosi&page=1
    [REDIRECT_URL] => /capitoli1081.php
    [GATEWAY_INTERFACE] => CGI/1.1
    [SERVER_PROTOCOL] => HTTP/1.0
    [REQUEST_METHOD] => GET
    [QUERY_STRING] => title=ancl-avanti-cosi&page=1
    [REQUEST_URI] => /milleottantuno/leggi/ancl-avanti-cosi/1
    [SCRIPT_NAME] => /www/capitoli1081.php
    [PHP_SELF] => /www/capitoli1081.php
    [REQUEST_TIME_FLOAT] => 1593700670.3772
    [REQUEST_TIME] => 1593700670
)
1
;