Il Consulente 1081
Legittimo il divieto del velo sul luogo di lavoro? Parola ai giudici
1081 numero 13 anno 2016 - focus a cura di Renzo La Costa

Legittimo il divieto del velo sul luogo di lavoro? Parola ai giudici

Il datore di lavoro ha il diritto di imporre il divieto del velo sul luogo di lavoro nel caso in cui l’azienda persegua una politica di neutralità religiosa ed ideologica. E’ stato questo il parere reso lo scorso maggio dall’avvocato generale della Corte di giustizia Ue, Juliane Kokott, in riferimento alla causa intentata da una lavoratrice contro una società belga  da cui era stata licenziata proprio a causa della pretesa di indossare il simbolo religioso. La lavoratrice di fede musulmana, lavorava come receptionist, ma a causa della sua insistenza nel voler portare il velo a lavoro, è stata licenziata dalla società nella quale è vietato per tutti i suoi dipendenti di portare segni religiosi, politici e filosofici visibili. . Dopo aver perso la causa nei primi due gradi di giudizio, la lavoratrice si era rivolta alla Corte di cassazione belga, che, a sua volta, ha interrogato la Corte di giustizia dell’Unione europea in riferimento al divieto, previsto dal diritto dell’Ue, di discriminazioni fondate sulla religione o sulle convinzioni personali. Secondo l’avvocato generale Kokott, la decisione dell’impresa di vietare il velo non costituisce però una discriminazione diretta contro una specifica fede, ma eventualmente una discriminazione indiretta fondata sulla religione. Anche in questo caso però, secondo l’avvocato, la scelta è giustificata e idonea al fine di attuare una legittima politica di neutralità religiosa ed ideologica all’interno dei luoghi di lavoro. Dal punto di vista del controllo di proporzionalità, Kokott ritiene che il divieto imposto dall’azienda può essere considerato proporzionato, non arrecando danni eccessivi agli interessi legittimi della lavoratrice. E’ vero che la religione per molte persone è una parte fondamentale dell’identità e che la libertà di confessione è un fondamento della società democratica, ma una certa riservatezza in materia sul luogo di lavoro è una legittima richiesta da parte delle aziende. Ma in perfetto contrasto a tale pronuncia sono intervenute da ultimo le conclusioni di altro avvocato generale della Corte di Giustizia:  "Una politica aziendale che impone a una dipendente di togliere il velo islamico quando si trova a contatto con i clienti costituisce un'illegittima discriminazione diretta", ha concluso l'avvocato generale della Corte di giustizia Ue Eleanor Sharpston, contraddicendo le conclusioni pubblicate dalla sua collega Juliano Kokott  . Anche nel caso in esame, si è trattato di una lavoratrice assunta come ingegnere progettista da una società di consulenza informatica: a seguito di talune lamentele della clientela e all’invito aziendale di non indossare il vero, il diniego della dipendente ha motivato il licenziamento. La delicatissima questione passa ora ai giudici della Corte di Giustizia, che dovranno dirimere le due distinte pronunce. Cosa decisamente non facile.

Condividi
Array
(
    [USER] => anclsu-com
    [HOME] => /var/www/vhosts/anclsu.com
    [FCGI_ROLE] => RESPONDER
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_UNIQUE_ID] => Xv4OC2TL7jw3TaJKVBJK5wAAAQg
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URL] => /milleottantuno/leggi/ferie-estive-ricarichiamoci/2
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URI] => https://anclsu.com/milleottantuno/leggi/ferie-estive-ricarichiamoci/2
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_HTTPS] => on
    [REDIRECT_REDIRECT_REDIRECT_STATUS] => 200
    [REDIRECT_REDIRECT_UNIQUE_ID] => Xv4OC2TL7jw3TaJKVBJK5wAAAQg
    [REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URL] => /milleottantuno/leggi/ferie-estive-ricarichiamoci/2
    [REDIRECT_REDIRECT_SCRIPT_URI] => https://anclsu.com/milleottantuno/leggi/ferie-estive-ricarichiamoci/2
    [REDIRECT_REDIRECT_HTTPS] => on
    [REDIRECT_REDIRECT_STATUS] => 200
    [REDIRECT_UNIQUE_ID] => Xv4OC2TL7jw3TaJKVBJK5wAAAQg
    [REDIRECT_SCRIPT_URL] => /milleottantuno/leggi/ferie-estive-ricarichiamoci/2
    [REDIRECT_SCRIPT_URI] => https://anclsu.com/milleottantuno/leggi/ferie-estive-ricarichiamoci/2
    [REDIRECT_HTTPS] => on
    [REDIRECT_STATUS] => 200
    [UNIQUE_ID] => Xv4OC2TL7jw3TaJKVBJK5wAAAQg
    [SCRIPT_URL] => /milleottantuno/leggi/ferie-estive-ricarichiamoci/2
    [SCRIPT_URI] => https://anclsu.com/milleottantuno/leggi/ferie-estive-ricarichiamoci/2
    [HTTPS] => on
    [proxy-nokeepalive] => 1
    [HTTP_HOST] => anclsu.com
    [HTTP_X_REAL_IP] => 3.236.15.246
    [HTTP_X_ACCEL_INTERNAL] => /internal-nginx-static-location
    [HTTP_CONNECTION] => close
    [HTTP_USER_AGENT] => CCBot/2.0 (https://commoncrawl.org/faq/)
    [HTTP_ACCEPT] => text/html,application/xhtml+xml,application/xml;q=0.9,*/*;q=0.8
    [HTTP_ACCEPT_LANGUAGE] => en-US,en;q=0.5
    [HTTP_ACCEPT_ENCODING] => br,gzip
    [PATH] => /usr/local/sbin:/usr/local/bin:/usr/sbin:/usr/bin
    [SERVER_SIGNATURE] => 
    [SERVER_SOFTWARE] => Apache
    [SERVER_NAME] => anclsu.com
    [SERVER_ADDR] => 176.227.172.127
    [SERVER_PORT] => 443
    [REMOTE_ADDR] => 3.236.15.246
    [DOCUMENT_ROOT] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs
    [REQUEST_SCHEME] => https
    [CONTEXT_PREFIX] => 
    [CONTEXT_DOCUMENT_ROOT] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs
    [SERVER_ADMIN] => root@localhost
    [SCRIPT_FILENAME] => /var/www/vhosts/anclsu.com/httpdocs/www/capitoli1081.php
    [REMOTE_PORT] => 57550
    [REDIRECT_QUERY_STRING] => title=ferie-estive-ricarichiamoci&page=2
    [REDIRECT_URL] => /capitoli1081.php
    [GATEWAY_INTERFACE] => CGI/1.1
    [SERVER_PROTOCOL] => HTTP/1.0
    [REQUEST_METHOD] => GET
    [QUERY_STRING] => title=ferie-estive-ricarichiamoci&page=2
    [REQUEST_URI] => /milleottantuno/leggi/ferie-estive-ricarichiamoci/2
    [SCRIPT_NAME] => /www/capitoli1081.php
    [PHP_SELF] => /www/capitoli1081.php
    [REQUEST_TIME_FLOAT] => 1593708043.056
    [REQUEST_TIME] => 1593708043
)
1
;